Punta Cana: si parte con Date, Dominican annual tourism exchange

Joel Santos, presidente de ASONAHORES.

Si è svolta a Punta Cana, in Repubblica Dominicana, presso il Barcelò Bavaro Palace Deluxe Hotel, la 19esima edizione di Date, Dominican annual tourism exchange, organizzata dall’Associazione di hotel e turismo della Repubblica Dominicana, alla presenza di 590 delegati internazionali e di imprese locali, 29 esponenti della stampa internazionale, più di 100 hotel e imprese di servizio e 125 spazi occupati nell’area espositiva.

«Il turismo è in forte crescita – spiega Joel Santos, presidente di Asonahores- il primo trimestre del 2018 ha registrato un incremento del + 7.7% rispetto al 2017, con circa 1.7 milioni di turisti. Un risultato eccezionale, che lascia intendere che il 2018 sarà un anno molto importante turisticamente parlando. Nel 2017 il paese ha accolto 6.1 milioni di turisti, con un aumento del +4.3% rispetto al 2016, con un interessante incremento del comparto crocieristico, che ha registrato una movimentazione di circa 1.1 milioni di crocieristi e una crescita del +37% rispetto all’anno precedente». Il paese sta investendo molto in turismo e nuove strutture, a Punta Cana ad esempio, si stanno costruendo 6 nuovi hotel e circa 5.213 nuoe abitazioni, inoltre si sono rinnovati 10 hotel tra cui il Sirenis, Palladium, Natura, Sunscape Cortecito, Vista Sol Cortecito, Barceló Occidental, Vik Arena Blanca, Dreams Uvero Alto y Excellence Uvero Alto.

«Molto si sta lavorando per valorizzare la ricchezza culturale del paese e della città coloniale di Santo Domingo – dichiara Fausto Fernández, viceministro del Turismo – per offrire al turista delle valide alternative al turismo balneare. L’offerta turistica complementare si è incrementata, con interessanti offerte legate al mondo dello sport e del golf e al turismo benessere, culturale ed enogastronomico». Date è stata l’occasione per coinvolgere giornalisti provenienti da diverse parti del mondo, sia del comparto trade che consumer, che hanno potuto vivere in prima persona l’esperienza turistico culturale dominicana. Oltre alle visite alle principali strutture alberghiere del paese, tra cui Royalton, Westin Punta Cana, Dreams La Romana, Casa de Campo, El Embajador a Royal Hideaway Hotel, il press trip è stato l’occasione per un interessante visita alla citta coloniale di Santo Domingo e alla sua straordinaria offerta culturale ed enogastronomica. Degno di nota il museo archeologico navale di prossima apertura.

0